Mondo Cycles è un progetto che nasce dall’incontro di diversi soggetti.

Prima di tutto i ciclisti. Tanti. Diversi. Tutti i ciclisti incontrati in anni passati a gestire un negozio di biciclette, e ancora quelli con cui si è condiviso qualche chilometro di strada, o una giornata sui sentieri dei nostri boschi.

I loro feedback si sono sommati alle idee maturate passando tante ore in sella, alla nostra personale visione su quale fosse lo strumento ideale per vivere la bicicletta alla nostra maniera.

Ciclismo è tante cose, tante anime diverse. Noi, come ciclisti, abbiamo sempre fatto fatica a farci incasellare in una categoria specifica, semplicemente perchè in bici ci piace fare tutto.

Dal mountain-biking tecnico e adrenalinico, fino alla randonneé su strada ogni scusa è buona per stare in sella, e tutto ci da un gusto enorme.

Ma se sei un ciclista fuori dagli schemi finisce anche che fai fatica a trovare in commercio biciclette che ti rappresentino veramente.

“Questo è il nostro Mondo. Passione, attenzione ai dettagli, qualità costruttiva e carattere.”

È così che a un certo punto ti ritrovi seduto a progettarle, le tue biciclette ideali.

Le geometrie e i dettagli tecnici di ogni bicicletta Mondo sono pensati per offrire la massima versatilità.
Ogni modello ha un campo d’utilizzo prediletto ma può spaziare ben oltre categorie e definizioni nette. Arrivare lontano è l’imperativo di ogni nostra creazione.

Un altro elemento fondamentale è chi fisicamente realizza i nostri telai, chi salda le tubazioni Columbus che danno vita alle nostre biciclette.
L’incontro con la famiglia Barco ha prodotto fin da subito la giusta empatia.
Collaborare con questi artigiani con mezzo secolo di esperienza è una cosa unica. La competenza e passione che mettono in ciò che fanno ci consente di affermare che ogni telaio Mondo rappresenta un pezzo di quell’eccellenza Made in Italy ancora riconosciuta in tutto il pianeta.

Nelle nostre biciclette si fonde un tradizione vecchia quanto la bicicletta stessa, quella della produzione artigianale italiana, con le energie, le idee e l’entusiasmo di chi ha i piedi ben piantati nel presente, e possibilmente lo sguardo nel futuro.

Il progresso tecnologico così veloce come è diventato in questi anni ci fa sentire spesso spaesati.
A volte ci lasciamo sedurre da tecnologie che promettono di semplificarci la vita ma poi ci impoveriscono, privandoci di alcune autonomie acquisite o assuefacendoci a routine debilitanti. Altre volte invece per il timore di divenire vittime di un marketing cannibalesco ci trinceriamo in atteggiamenti esageratamente retrogradi, rifiutiamo tutto ciò che viene di nuovo.

Volevamo essere sicuri di capire cosa è importante veramente, cosa ci serve davvero per stare bene, e per raggiungere i nostri obiettivi.

Abbiamo pedalato in tante situazioni diverse, abbiamo portato al limite estremo le biciclette e noi stessi, e oggi possiamo essere sicuri di cosa, secondo noi, è importante in una bicicletta.

Pochi fronzoli, tanta qualità e scelte tecniche volte alla praticità. Questa è una Mondo.